venerdì 2 ottobre 2009




Questo è un altro dolce che provavo a fare senza però il risultavo che cercavo!!
In una malga di lusso qui in Val di Fiemme, si chiama Malga Panna lo avevo mangiato veramente divino.... e allora dovevo cimentarmi di nuovo!
Bè stavolta è riuscito benissimo; un pò di accorgimenti in più soprattutto per ciò che riguarda la cottura e voilà, ho stupito anche mio marito che essendo il suo dolce preferito è un esperto in materia.
Gustatevelo anche voi.

CREME CARAMEL

PREPARARLO SEMPRE UN GIORNO PRIMA

Panna 150 ml
latte 450 ml
uova 4
zucchero 120 gr
1 stecca di vaniglia o barbon

CARAMELLO 150 gr di zucchero, un goccio di limone e acqua fredda.


Iniziamo dal caramello

mettere sul fuoco un pentolino con lo zucchero, il limone e dell'acqua fino solo a ricoprire lo zucchero. in una ciotolina a parte avremo invece dell'acqua ghiacciata con un pennello per poter togliere lo zucchero dai bordi del pentolino quando si attaccherà. Il caramello è pronto quando sarà di un bel colore dorato o leggermente rossiccio e non va mischiato quasi mai.
Intanto mettere a bollire il latte e la panna con la stecca di vaniglia, togliendo proprio i semi e messi nel latte e quando avrà raggiunto un lieve bollore appunto, spegnere il fuoco e lasciare in infusione per almeno 30m.

Versare il caramello negli stampini ben asciutti; tenderà a solidificare ma poi per effetto dell'umidità tornerà liquido, quindi prepararlo sempre un giorno in anticipo; lasciare raffreddare un pochino e girare il caramello negli stampini un pò anche sui lati. Vanno bene anche gli stampini in alluminio usa e getta.

In una ciotola mettere 4 uova intere e con una frusta a mano lavorare le uova sbattendole un pò unire lo zucchero e continuare a lavorare un pochino le uova.
Unire quindi sempre mescolando il latte intiepidito, ma a filo, quindi filtrare il tutto con un colino a maglie fitte.

In una teglia da forno con bordi un pochino alti mettere un canovaccio da cucina ripiegato in 2 affinchè si formi un'intercapedine tra il fondo della teglia e gli stampini. Adagiare gli stampini e colare il composto di uova sempre filtrando con un colino per evitare che si formi la schiuma.
Aggiungere nella teglia l'acqua e ricoprire fino a metà teglia o poco più. e cuocere quindi a bagnomaria in forno a 130° 120° senza ventola. L'acqua del bagnomaria non deve mai bollire; se dovesse succedere aggiungere dei cubetti di ghiaccio per 1.15- 1.30. Son cotti quando scuotendo gli stampini: se la crema è solida sono pronti. Vanno in frigo per un giorno.
Il giorno dopo sono pronti.

2 commenti:

sabrine d'aubergine ha detto...

Senti, non solo mi piace questa creme caramel, ma pure il tuo blog! Brava, ci sono un sacco di idee interessanti, di ricette "nordiche" che mi piacciono... questa me la appunto subito, le altre me le studio con un po' più di calma, ma intanto: complimenti. A presto
Sabrine

La ha detto...

Ti ringrazio tantissimo!
Non posto spesso perchè cerco sempre ricette particolari ma sopratutto prima le devo provare; se riescono bene allora le pubblico.
Ciao e a presto